Tesi di laurea

La prova finale consiste nella presentazione e discussione di una tesi elaborata in forma originale, in cui lo studente dimostri di avere acquisito solide competenze metodologiche e autonome capacità di ricerca nell'ambito di uno dei settori scientifico-disciplinari presenti nell'ordinamento del corso di Laurea.

 

Alla valutazione in centodecimi concorre la media acquisita nel curriculum degli studi, i giudizi espressi da relatore e correlatore sull'elaborato e la qualità della discussione della tesi, a cui verrà attribuito un punteggio che terrà conto delle varie competenze espresse dal laureando, in particolare della sua capacità di applicare conoscenze acquisite e comprensione all'oggetto della tesi, della sua autonomia di giudizio e della sua abilità comunicativa e dialettica. Le modalità specifiche e le ulteriori caratteristiche dello svolgimento della prova finale sono fissate nel Regolamento del corso di Laurea Magistrale

MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Le modalità dello svolgimento della prova sono fissate nel Regolamento del corso di Laurea Magistrale e possono essere così riassunte:

 

1. Alla prova finale sono attribuiti 18 CFU. 2. In base a quanto previsto dall'art. 39, comma

 

2, del Regolamento Didattico di Ateneo, la Commissione per la prova finale, nominata dal Rettore, è composta da almeno sette membri. Il Consiglio di Corso può disporre l'attribuzione dei compiti di correlatore e di componente della commissione giudicatrice a esperti esterni. Presidente della commissione è un professore di ruolo, di preferenza è il Presidente del Consiglio di Corso oppure il professore di prima fascia o seconda fascia con la maggiore anzianità di ruolo.

 

3. Spetta al Presidente della Commissione garantire la piena regolarità dello svolgimento dei lavori, nonché l'aderenza delle valutazioni conclusive ai criteri generali stabiliti dal Consiglio di Corso, ivi compresi il controllo sulla omogeneità dei giudizi.

 

4.Il Presidente designa tra i componenti della commissione il Segretario incaricato della verbalizzazione.

 

5.Il voto finale è espresso in centodecimi. L'esame è superato con il conseguimento di almeno sessantasei punti su centodieci. L'eventuale lode è attribuita all'unanimità. Nell'assegnare il voto di laurea, la Commissione tiene conto dell'andamento della discussione e del curriculum del candidato.

 

6. Secondo il Regolamento Didattico del corso, alla media ponderata finale è aggiunto automaticamente (e segnalato nel relativo documento) dalla Segreteria Studenti un punto a tutti i laureandi che abbiano conseguito almeno 12 cfu all'estero, partecipando ad uno dei progetti di internazionalizzazione previsti dal nostro Ateneo all'interno del Programma Erasmus (mobilità ai fini di studio SMS, mobilità ai fini di tirocinio SMT; Erasmus KA 107) e/o del Programma Overworld. I punti non sono cumulabili e si aggiunge 1 solo punto in più sulla media curricolare, nel caso del conseguimento di una o due delle evenienze succitate. Un ulteriore punto è aggiunto nel voto finale a quanti si laureino entro la durata regolare del corso. 

LABORATORIO TESI

Il Corso di Giornalismo e Cultura Editoriale propone ogni anno ai suoi studenti un laboratorio di supporto nella progettazione e preparazione della Tesi della durata di 4 giorni.

 

Il Laboratorio Tesi si tiene nel secondo semestre nel periodo immediatamente precedente all’inizio della seconda parte del semestre in genere agli inizi di Aprile.