Studiare all’estero

La mobilità internazionale degli studenti del CdS si svolge nell'ambito dei progetti di internazionalizzazione previsti dal nostro Ateneo all'interno del Programma Erasmus (mobilità ai fini di studio SMS, mobilità ai fini di tirocinio SMT; Erasmus KA 107) e del Programma Overworld.

Gli uffici preposti dell'Ateneo curano tutti gli aspetti amministrativi della stipula di accordi bilaterali, della gestione dei bandi e delle procedure per l'accettazione delle borse di studio e contatti con le università ospiti.

 

Nella fase precedente alla partenza dello studente per la sede estera, viene consultato il Delegato di dipartimento che eventualmente si rivolge ai docenti dei corsi che saranno sostituiti dai corsi svolti in Erasmus +, per la firma del modulo del Learning agreement. Con questo modulo il Delegato prende visione del programma dei corsi e preliminarmente conferma la possibilità di convalidare l'esame. Nella seconda fase, al ritorno dello studente, il Delegato prende atto dei risultati ottenuti e converte il voto ottenuto dallo studente nella sede estera in trentesimi come previsto dal Regolamento Didattico.
Il Delegato, in collaborazione con l'Ufficio Scambi didattici internazionali, si occupa inoltre di aiutare lo studente nei contatti con i referenti esteri, nel reperimento dei programmi dei corsi, nei contatti con i docenti. Si occupa inoltre della fase conclusiva, in cui il Consiglio di CdS si esprime sulle convalide proposte e formalizza il riconoscimento degli esami svolti.

 

Delegato per lo svolgimento di periodi di formazione all'estero e per la mobilità internazionale degli studenti del Dipartimento DUSIC è il prof. Marco Mezzadri - email: marco.mezzadri@unipr.it; in particolare per il il CdS in Giornalismo e Cultura editoriale ci si può rivolgere anche al Prof. Matteo Truffelli - email: matteo.truffelli@unipr.it

 

Maggiori informazioni alla pagina Opportunità per studenti italiani